Fondazione ISAL
Via San Salvador, 204 - 47922 Torre Pedrera (Rimini) - isal@fondazioneisal.it -Tel. 0541 725166

Il sistema isal

sistema isal

I tre settori principali di attività di ISAL sono: formazione, ricerca, comunicazione sociale.

Per svolgere queste azioni, ISAL si è struttura su due livelli ossia la Fondazione ISAL che si occupa principalmente di ricerca, innovazione e formazione medica sul dolore e l’Associazione Amici della Fondazione ISAL che con la Fondazione lavora al fine di sensibilizzare la Società Civile sul tema dolore e, attraverso il volontariato, sostenere chi è colpito da patologie dolorose persistenti.

Attività di ricerca

La ricerca costituisce uno dei pilastri dell’azione della Fondazione; è caratterizzata dall’attività svolta negli anni dai membri della Fondazione ed è sostenuta dalla produzione scientifica di diversi ricercatori, molti dei quali operano con borse di studio della Fondazione ISAL.

Fin dal suo esordio ISAL ha sostenuto otto giovani ricercatori con borse di studio della durata di 3-5 anni ciascuna; oggi sono due le borse di studio attive con finanziamenti della Fondazione (una in Italia e una in Svezia). Da questi finanziamenti e dal lavoro dei collaboratori della Fondazione sono scaturite diverse pubblicazioni a carattere internazionale.

Dal 2004 ISAL ha supportato e coordinato studi clinici spontanei effettuati in centri di terapia del dolore nazionali in collaborazione con le maggiori società scientifiche (SICD Federdolore) e con il Ministero della Salute. ISAL ha all’attivo collaborazioni per attività di ricerca di base con Istituti di eccellenza in Italia e all’Estero come l’Università di Roma Tre, l’Istituto San Raffaele Pisana (Roma), la Unit of Functional Pharmacology Department of Neuroscience Uppsala University (Svezia), il National Institute on Drug Abuse (Baltimora), lo Sbarro Institute for Cancer Research and Molecular Medicine (Philadelphia).

Nel 2007 ha avviato il I Campus di ricerca ltalo-Statunitense al fine di coinvolgere le maggiori personalità e i giovani ricercatori e costruire così un network internazionale di ricerca e di approfondimento culturale sul tema del dolore con sede presso il Polo Universitario di Rimini, in collaborazione con la U.O. di Terapia Antalgica-Hospice e Cure Palliative della AUSL di Rimini. Nel 2008 ISAL ha organizzato presso la Camera dei Deputati un simposio dedicato ai Ricercatori Italiani operanti all’estero per creare le basi di un loro rientro nel nostro Paese.

Attività formativa

 Dal 1993 la Fondazione ISAL, provider del Ministero della Salute per l’erogazione dei Corsi E.C.M (Educazione Continua in Medicina), organizza corsi biennali di formazione medica in Scienze Algologiche nella sua Scuola di Formazione a Rimini. I docenti formati da ISAL sono espressione di professionalità riconosciute quali esperti su scala nazionale (sia nell’ambito della terapia del dolore che in altre discipline).

ISAL ha fino ad oggi promosso 6 seminari di perfezionamento in tecniche specialistiche, 12 seminari multidisciplinari e sviluppato un circuito di docenti che operano nella diffusione capillare della formazione medica sul dolore.

L’attività formativa di ISAL è sancita dalla collaborazione con le maggiori istituzioni nazionali del settore: SIAARTI, SICD Federdolore. I corsi della Scuola ISAL sono accreditati dal Ministero della Salute ed ISAL stessa è provider ECM. Per permettere la divulgazione degli studi sul dolore nel 1997 ISAL ha stimolato, mediante il coinvolgimento di parlamentari e medici, dibattiti per una nuova legislazione sulle reti di centri del dolore mediante i docenti, il Direttore e i Responsabili delle Regioni.

Nel 2004 per facilitare la formazione dei medici e infermieri che vivono nelle regioni del sud Italia ha istituito la sezione ISAL Sicilia. ISAL si è inoltre offerta come sede ospitante di alcuni tirocinanti provenienti dalle Università di Bologna e di Urbino, per poter permettere l’apprendimento “sul campo” delle attività principali della Fondazione.

La Formazione ISAL solo attraverso la sua Scuola ha formato negli ultimi 20 anni 500 medici ai quali si aggiungono gli specialisti formati attraverso i convegni organizzati dalla Fondazione, i corsi ECM organizzati dalle sedi territoriali dell’Associazione Amici della Fondazione ISAL, diversi corsi regionali e svariati seminari tematici.

Attività di comunicazione sociale

ISAL è capillarmente distribuita sul territorio italiano con sedi territoriali e contatti con associazioni di pazienti per portare avanti un’azione integrata e continua di informazione e sensibilizzazione sui temi del dolore cronico e della cure oggi disponibili. Insieme a tutte queste realtà si sono sviluppate numerose azioni di comunicazione sociale sui principali temi di interesse specifico.

La nostra forza più preziosa è data dalla presenza dei volontari che operano nelle corsie di numerosi ospedali per dare conforto ai malati e alle loro famiglie con attività di sostegno, divulgazione di materiali informativi alla popolazione durante le conferenze e i seminari che vengono organizzati in ogni città dai membri delle diverse sezioni ISAL.

Proprio grazie alla rete di volontari e medici, alla rete delle associazioni territoriali Amici della Fondazione ISAL e alle associazioni nazionali e internazionali che operano nel campo della salute e che condividono la stessa Mission, ISAL promuove dal 2009 la Giornata Cento Città contro il Dolore, un evento mirato alla sensibilizzazione sociale e alla promozione dell’informazione sul dolore cronico.

Partecipano attivamente alla Giornata medici di terapia del dolore e volontari che organizzano, in tutta Italia e in sedi estere, momenti informativi attraverso incontri e banchetti sia in piazza che all’interno delle strutture sanitarie.

Ogni anno, la Giornata è preceduta da una Conferenza Stampa di lancio presso la Biblioteca del Senato della Repubblica di Roma durante la quale personalità del mondo scientifico ed i massimi rappresentanti delle Istituzioni si confrontano su tematiche cruciali relative al dolore e alla sua presa in carico. Apre la Giornata un bellissimo evento sportivo Biciclette contro il Dolore che si svolge sotto l’attenta supervisione del nostro grande Ambasciatore Vittorio Adorni che aiuta medici e infermieri a scalare le vette del Passo della Cisa con lo spirito puro di passione per la bicicletta e per manifestare il loro impegno ad aiutare il prossimo a guarire dal dolore.

L’azione di sensibilizzazione e d’informazione sul tema dolore è svolta da ISAL anche attraverso l’organizzazione di eventi locali e nazionali, convegni, incontri aperti con i pazienti, open-day e altri eventi svolti durante tutto l’arco dell’anno. ISAL è impegnata nell’offrire un sostegno gratuito a chi vive nel dolore. L’ideale che guida ogni nostra azione è dare conforto e cura alle persone che vivono nella sofferenza.

Per questa ragione ISAL ha attivato nel 2009 un numero verde gratuito rivolto a chi soffre di dolore: chiamando dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 16,00, il numero verde ISAL darà la possibilità all’utente di ricevere informazioni per trovare il centro migliore di terapia del dolore più vicino.

Per dare ancor più sostegno a chi soffre, ISAL ha inoltre partecipato attivamente alla costituzione di VitaINdolore, un’associazione formata da pazienti con storie cliniche diverse ma affetti da dolore cronico persistente. L’Associazione VitaINdolore si batte per unire le persone con dolore cronico, per dare forza ai loro diritti, per far riconoscere il dolore come una malattia disabilitante e per far ottenere ai pazienti l’esenzione dal ticket per visite e prestazioni. L’Associazione svolge un’azione di divulgazione e d’informazione al fine di coagulare, intorno al gruppo già esistente, il più ampio numero di persone che soffrono di dolore persistente e cronico. Per aderire a VitaINdolore o avere maggiori informazioni, clicca qui e scarica il modulo. Oppure visita la pagina Facebook di VitaIndolore

Dona ora con Paypal

Iscriviti alla newsletter