Pubblicato il report dell’indagine sul dolore cronico di Pain Alliance Europe

E’ stato di recente pubblicato il report dell’indagine sul dolore cronico condotta da Pain Alliance Europe (PAE), l’organizzazione che unisce tutte le associazioni che si occupano di dolore cronico in Europa e di cui ISAL è parte. Regolarmente, PAE conduce indagini sullo stato della presa in carico delle condizioni di dolore cronico tra i vari Stati membri per comprendere differenze e similarità e individuare le migliori pratiche di gestione della patologia.

Nel 2017 hanno partecipato 17 Stati Europei. Dai risultati dell’indagine risulta che il dolore cronico continua ad avere un impatto estremamente significativo sui cittadini europei. Gli aspetti cruciali che necessitano un ripensamento ed un’azione sono in particolare: l’attesa di una diagnosi e una presa in carico non efficiente e puntuale che porta molti cittadini affetti da dolore cronico a dover convivere per troppo tempo con la sofferenza.

Il report dell’indagine PAE-Survey-on-Chronic-Pain-June-2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.