Cura la tua vita, non solo la tua malattia

Cura la tua vita, non solo la tua malattia“. Sono queste le parole che il Presidente della Fondazione ISAL, il Prof. William Raffaeli, utilizza per descrivere l’importanza di un approccio a 360 gradi alla Fibromialgia.

Le persone che soffrono di Fibromialgia dovrebbero innanzitutto trovare un medico specialista a cui poter fare affidamento, col quale costruire un rapporto di fiducia e collaborazione, per intraprendere un percorso di terapia del dolore. Le soluzioni terapeutiche sono infatti molto numerose, e lo stesso farmaco può non andare bene per tutti i malati. Il trattamento della Fibromialgia è molto complesso e farsi seguire con continuità da un medico di fiducia è molto importante.

Ma un approccio globale alla Fibromialgia, significa non solo impostare un’appropriata terapia farmacologica, perché il dolore coinvolge non solo il corpo ma l’individuo nel suo complesso. E’ allora necessario lavorare per adottare uno stile di vita il più possibile sano, caratterizzato da un esercizio fisico moderato e regolare e da una corretta alimentazione, e un atteggiamento psicologico il più possibile costruttivo nell’affrontare e gestire la malattia.

Ancora oggi purtroppo la Fibromialgia non ha una terapia precisa e univoca, a differenza ad esempio dell’influenza, che si cura con l’antibiotico; è per questo che la ricerca sul dolore assume grande rilevanza. Con il giusto supporto, una gestione del dolore che consenta una buona qualità di vita è comunque possibile. 

Di seguito l’intervista al Prof. William Raffaeli di Barbara Rachetti durante il Convegno CFU-Italia.

https://www.youtube.com/watch?v=Dn0ehw0Q7yA&fbclid=IwAR31CGKEGCx4XX13y-ia6gXsMwxQm6-nAvrxVKucVKVpky4iiKD4S8kr9kI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

4 × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.