A Benevento per diffondere la cultura della terapia del dolore

La nostra mission? Diffondere la cultura della terapia del dolore tra la popolazione e tra la classe medica”. A parlare è il dottor Vincenzo Palmieri, presidente dell’associazione territoriale ISAL di Benevento e responsabile del Centro di terapia antalgica e cure palliative presso l’ospedale Rummo.

Il problema fondamentale è che manca la continuità assistenziale tra l’ospedale, dove la terapia del dolore è discretamente praticata, e il territorio, dove c’è invece un vuoto” spiega il dottor Palmieri. “Per questo vogliamo sviluppare una coscienza scientifica e sociale, che metta in rete i medici e i cittadini che vivono il disagio del dolore”.

L’associazione, nata nel 2011, organizza a cadenza periodica corsi teorici-pratici per formare e aggiornare terapisti del dolore, infermieri e medici di medici generale. I prossimi sono il 27 e il 28 marzo sugli accessi venosi centrali (con iscrizioni entro il 15 marzo) e il 29 e il 30 maggio sulla terapia antalgica infiltrativa (iscrizioni entro il 15 maggio). “E tra settembre e ottobre ne faremo un altro di tipo informativo sulla radiofrequenza antalgica” continua il dottor Palmieri.

Ma oltre che di formazione, l’associazione si occupa di ricerca scientifica (“Insieme al professor William Raffaeli abbiamo in essere cinque progetti di tipo farmacologico e chirurgico”) e di sensibilizzazione. “Mediamente una volta al mese partecipiamo con un nostro banchetto alle più importanti manifestazioni della zona, così da poter informare i cittadini sui centri e gli specialisti presenti sul territorio e diffondere la conoscenza della legge 38/2010 che regola e garantisce l’accesso alla terapia del dolore” conclude.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: