Al via il registro sugli analgesici centrali

Sorvegliare l’uso appropriato degli analgesici centrali nel dolore cronico. È questo l’obiettivo del progetto lanciato dalla società scientifica Federdolore-Sicd, con il coordinamento della Fondazione Isal, per contribuire a un corretto utilizzo degli analgesici, specie nelle persone con patologie disabilitanti dolorose croniche. Nel corso dell’anno, gli specialisti che operano a livello nazionale nei Centri di terapia del dolore, saranno coinvolti nella realizzazione di un “registro italiano sul buon uso dei farmaci analgesici centrali”.

Attraverso l’osservazione semestrale dei pazienti con dolore cronico, seguiti ambulatorialmente o in day hospital, saranno indagate l’efficacia e la tollerabilità degli analgesici, tra cui il tapentadolo, nuovo farmaco oppioide. Questionari e scale di auto-valutazione serviranno, inoltre, a monitorare miglioramenti sulla qualità della vita e del sonno, ma anche segni di astinenza e rischi di abuso.

I risultati del registro sugli analgesici centrali saranno pubblicati su riviste internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: