Di Nino Trasporti, nuovo compagno di viaggio dell’ISAL

Un parco di 130 automezzi che percorrono le strade del territorio nazionale ed europeo, messo a disposizione della Fondazione ISAL in occasione della Giornata mondiale Cento città contro il dolore del 27 settembre. È quello della Di Nino Trasporti, l’azienda di Pratola Peligna (AQ) nata quasi 80 anni fa, che da quest’anno ha deciso di sostenere la Fondazione curando tutta la logistica della manifestazione.

L’avventura dell’azienda nasce nel 1937 quando mio nonno, a bordo del suo autocarro Chevrolet, intraprese l’attività di trasportatore in proprio in Africa orientale – racconta Antonio Di Nino, figlio e nipote dei titolari della società –. Per esigenze belliche, alla fine della seconda guerra mondiale gli sequestrarono il mezzo: così decise di rientrare in Italia e di trasferire poi la sua attività in Venezuela”. 

Nel 1973 l’attività ha una forte accelerazione quando diventano soci anche i due figli del fondatore, Piero e Stefano, che costituiscono la Fratelli Di Nino Autotrasporti. Oggi l’azienda si occupa di trasporto e stoccaggio merci in territorio nazionale e internazionale ed è diventata una realtà leader nel settore.

È stato il coronamento dell’impegno e della professionalità dimostrati da mio padre e mio zio nell’azienda – continua Antonio Di Nino –. La tenacia e lo spirito imprenditoriale, tipicamente italiano, si concretizzano in un servizio improntato sulla serietà, l’esperienza e la puntualità massime”.
 
In occasione della Giornata del 27 settembre, la Di Nino Trasporti si occuperà del trasporto e della consegna su tutto il territorio nazionale del materiale necessario alla manifestazione. “Siamo molto orgogliosi di partecipare a questa iniziativa – conclude Di Nino –. La nostra società è attiva nel campo del sociale e della ricerca scientifica, soprattutto attraverso il sostegno alle associazioni che con il loro lavoro alleviano l’altrui dolore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: