Dolore e oppiacei, al via il questionario online “Un medico allo specchio”

Venti domande per indagare le abitudini dei professionisti sanitari nel trattare il dolore, nello specifico prescrivendo farmaci analgesici centrali della categoria oppioide. Si chiama “Un medico allo specchio” il questionario online di autovalutazione predisposto dalla Fondazione ISAL con il contributo del professor Stefano Maria Zuccaro, il presidente onorario della Sigot, la Società italiana di geriatria ospedale e territorio, con cui l’ISAL insieme a Federdolore ha condiviso numerosi progetti di educazione sanitaria.

Il dolore continua ad avere ancor’oggi una scarsa appropriatezza terapeutica e ancora poco si usano i farmaci oppioidi, nonostante la loro detabellazione e il grande salto di etica sociale e scientifica che il Paese ha fatto con la promulgazione della legge 38/2010 che regola l’accesso alle terapie del dolore” dice il presidente della Fondazione ISAL, il professor William Raffaeli. “Non sono note le reali difficoltà che i medici incontrano nel loro utilizzo – continua – e reputiamo che questo sia un aspetto importante da conoscere”.

Il questionario mira appunto a esplorare il rapporto che i medici di medicina generale, quelli ospedalieri e gli stessi terapisti del dolore hanno con gli oppiacei, così da capire quali siano i loro dubbi e le loro certezze sull’efficacia dei trattamenti e la loro possibile durata, i rischi collaterali e gli abusi. Le pratiche più virtuose saranno poi diffuse a tutta la categoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: