Formazione, il calendario 2014 dei corsi ISAL in terapia del dolore

I riferimenti legislativi, la farmacologia clinica, le procedure diagnostiche, le tecniche di neurostimolazione, le pratiche complementari. Sono alcuni degli argomenti che verranno affrontati durante il 2014 nei corsi di perfezionamento organizzati dall’Istituto di ricerca e formazione in scienze algologiche ISAL.

Nato, primo in Italia e in Europa, nel 1993 e presieduto dal professor William Raffaeli, l’Istituto ha formato fino a oggi circa 500 professionisti alla pratica della terapia del dolore. Sono medici e chirurghi, ma anche fisioterapisti, infermieri, psicologi, biologici e farmacisti.

L’Istituto ISAL vede la partecipazione in qualità di docenti dei principali esperti italiani di terapia del dolore, provenienti da numerose realtà ospedaliere e universitarie. La proposta formativa è articolata in differenti soluzioni, tutte accreditate Ecm (educazione continua in medicina), per permettere di soddisfare le esigenze formative di ciascun professionista.

Si può infatti scegliere di partecipare a singoli seminari, a corsi interdisciplinari, oppure seguire i due anni della scuola di perfezionamento per conoscere nel dettaglio la clinica del dolore e le tecniche di trattamento, con l’etica sanitaria e gli ultimi risultati della ricerca, facendo anche pratica in diversi centri di terapia.

I corsi si svolgono a Rimini e prevedono un numero massimo di 25 iscritti in modo da rendere più efficaci la partecipazione e l’apprendimento. Prossimi appuntamenti venerdì 11 e sabato 12 aprile 2014 con il seminario sulle normative legislative, le basi anatomo-fisio-patologiche del sistema nocicettivo e i criteri generali di caratterizzazione clinico-strumentale. Venerdì 16 e sabato 17 maggio, invece, lezioni su farmacologia clinica, modelli gestionali e ricerca.

Per informazioni e iscrizioni:
Istituto ISAL, tel. 0541 725166, e-mail istitutoisal.rimini@fondazioneisal.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: