In bicicletta contro il dolore

Amici, parenti, medici, farmacisti e appassionati delle due ruote: sabato 7 settembre a Calestano, borgo medievale del parmense ai piedi dell’Appennino tosco-emiliano, la Fondazione ISAL dà il via alle iniziative in programma per la Giornata Cento città contro il dolore con una “pedalata” non competitiva per sensibilizzare la popolazione al diritto di non soffrire ed essere curati.

 

Il percorso, lungo 85 chilometri con un dislivello di 1.550 metri, si snoderà lungo i classici tornanti di Piantonia, teatro della prima edizione delle Mille Miglia. La partenza alle ore 8.30 per poi passare da Respiccio, Fornovo, Berceto e il passo della Cisa, con sosta per il rifornimento in località Casola e ritorno a Calestano dopo circa quattro ore e mezza.

Direttori di corsa saranno il professor William Raffaeli, presidente della Fondazione ISAL, e il professor Guido Fanelli, coordinatore della Commissione ministeriale per l’attuazione della legge 38/2010, mentre a scandire il passo ci sarà Ercole Gualazzini, ex ciclista professionista vincitore di cinque tappe al Giro d’Italia, due al Tour de France e una alla Vuelta de España. È inoltre prevista l’assistenza tecnica di due meccanici protagonisti di tanti Giri d’Italia, Mario Mordonini e Rino Parmeggiani.

L’iniziativa è organizzata con il sostegno incondizionato di Grünenthal Italia, azienda farmaceutica leader nella ricerca sul dolore.

Per informazioni e iscrizioni:
isal@fondazioneisal.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: