Vela e solidarieta’, Michele Zambelli vince la Transtyrrhenum

Michele Zambelli, il giovane skipper forlivese testimonial della Fondazione ISAL, fa il bis a bordo di Fontanot 788 e si aggiudica la prima edizione della Transtyrrhenum, la regata suddivisa in due manche riservata alla classe Mini 650, organizzata dallo Achab Yacht Club e Vela Club Termini Imprese.

La prima tappa, partita domenica 11 maggio, ha previsto un percorso che dal porto romano di Ostia Lido ha raggiunto Termini Imerese usando l’isola di Stromboli a mo’ di boa. Zambelli ha corso nella categoria Prototipo in solitario, vincendo la prova dopo 2 giorni e 330 miglia di navigazione, con un vantaggio di oltre 10 miglia dalla flotta.

La seconda manche, con rotta diretta da Termini Imerese a Ostia Lido, ha riconfermato il podio per il velista del Club Nautico Rimini, che alle ore 14:41 di martedì 20 ha tagliato il traguardo con oltre 2 ore di vantaggio dal secondo classificato.

La regata di ritorno si è presentata più impegnativa a causa del vento debole e ha costretto gli equipaggi a continue regolazioni per mantenere anche la minima velocità. Per Michele Zambelli l’impegno è stato doppio, in quanto Fontanot 788, il suo nuovo prototipo, soffre particolarmente le condizioni di poco vento e richiede interventi anche per regolare l’albero alare.

Alla partenza da Termini Imerese, Zambelli si è posizionato subito in testa, guadagnando un vantaggio di diverse miglia, ma nella notte tra domenica e lunedì l’assenza di vento ha ricompattato la flotta. Nella giornata di lunedì il vento, prima da sud est e poi da sud ovest, si è stabilizzato: una situazione da sfruttare. Michele Zambelli ne ha approfittato per mantenere la sua velocità 1-2 nodi più degli avversari, riconquistando così un buon vantaggio per tagliare primo assoluto il traguardo della Transtyrrhenum 650.

Dopo le vittorie in equipaggio alla Lorient BSM e al Gran Premio d’Italia, Michele Zambelli ha così testato in solitario il suo affiatamento con la nuova barca, su cui è impresso il marchio della Fondazione ISAL. A luglio la prova più importante della stagione, che lo vedrà sulla linea di partenza della Les Sables-Azore-Les Sables.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: